Conferenza generale
La benedizione della rivelazione continua ai profeti e della rivelazione personale come guide per la nostra vita
File scaricati
Questa pagina (MP3)
Note a piè di pagina

Hide Footnotes

Tema

La benedizione della rivelazione continua ai profeti e della rivelazione personale come guide per la nostra vita

La rivelazione continua è stata ricevuta e viene ricevuta attualmente tramite i canali che il Signore ha stabilito.

Oggi parlerò della rivelazione continua data ai profeti e della rivelazione continua personale come guide per la nostra vita.

A volte riceviamo rivelazione anche quando non conosciamo gli scopi del Signore. Poco prima che l’anziano Jeffrey R. Holland fosse chiamato a essere un apostolo a giugno del 1994, ho vissuto una bellissima esperienza in cui mi è stato rivelato che lui sarebbe stato chiamato. Ero un rappresentante regionale e non riuscivo a capire perché avrei dovuto ricevere tale conoscenza. Tuttavia, io e lui eravamo stati colleghi come giovani missionari in Inghilterra all’inizio degli anni ’60 e gli volevo molto bene. Ho considerato questa esperienza una tenera misericordia per me. Negli ultimi anni mi sono chiesto se il Signore mi stesse preparando a essere il collega minore, tra i Dodici, di un incredibile collega di missione che era stato il mio collega minore quando eravamo giovani missionari.1 A volte avverto i giovani missionari di essere gentili con i loro colleghi minori, perché non si può mai sapere quando questi potrebbero diventare i loro colleghi maggiori.

Ho una salda testimonianza del fatto che questa Chiesa restaurata è guidata dal nostro Salvatore, Gesù Cristo. Egli sa chi chiamare come Suoi apostoli e in che ordine chiamarli. Egli sa anche come preparare il Suo apostolo con maggiore anzianità a essere il profeta e presidente della Chiesa.

Questa mattina abbiamo avuto la benedizione di ascoltare il nostro amato profeta, il presidente Russell M. Nelson, pronunciare un profondo proclama al mondo per il bicentenario della restaurazione della pienezza del vangelo di Gesù Cristo.2 Questa importante dichiarazione da parte del presidente Nelson ha messo in chiaro che la Chiesa di Gesù Cristo deve la sua nascita, la sua esistenza e la sua direzione per il futuro al principio della rivelazione continua. Il nuovo proclama rappresenta la comunicazione di un Padre amorevole diretta ai Suoi figli.

In passato, il presidente Spencer W. Kimball ha espresso i sentimenti che io provo oggi. Egli ha detto: “Di tutte le cose che possediamo, quella di cui dobbiamo essere più grati […] è che i cieli sono invero aperti, che la Chiesa restaurata di Gesù Cristo è fondata sulla pietra della rivelazione. La rivelazione continua è invero l’anima stessa del vangelo del Signore e Salvatore vivente, Gesù Cristo”3.

Il profeta Enoc previde i giorni in cui viviamo. Il Signore fece conoscere a Enoc la grande malvagità che avrebbe prevalso e profetizzò le “grandi tribolazioni” che ci sarebbero state. Ciononostante, il Signore promise: “Ma il mio popolo, lo preserverò”4. “E manderò la rettitudine dal cielo, e farò uscire la verità dalla terra, per portare testimonianza del mio Unigenito”.5

Il presidente Ezra Taft Benson ha insegnato con grande potere che il Libro di Mormon, la chiave di volta della nostra religione, uscì dalla terra in adempimento a ciò che il Signore disse a Enoc. Il Padre, il Figlio, gli angeli e i profeti che apparvero al profeta Joseph Smith “furono mandati dal cielo a restaurare i necessari poteri del Regno”6.

Il profeta Joseph Smith ricevette rivelazione dopo rivelazione. Alcune di esse sono state menzionate durante questa conferenza. Molte rivelazioni ricevute dal profeta Joseph Smith sono state conservate per noi in Dottrina e Alleanze. Tutte le opere canoniche della Chiesa contengono gli intenti e la volontà del Signore per noi in questa ultima dispensazione.7

In aggiunta a queste grandi Scritture fondamentali, siamo benedetti con la rivelazione continua data ai profeti viventi. I profeti sono “agenti incaricati dal Signore, autorizzati a parlare per Lui”8.

Alcune rivelazioni sono di monumentale importanza, altre accrescono la nostra comprensione di verità divine essenziali e ci forniscono guida per i nostri giorni.9

Siamo incredibilmente grati per la rivelazione ricevuta a giugno 1978 dal presidente Spencer W. Kimball relativa all’estensione delle benedizioni del sacerdozio e del tempio a tutti i membri maschi degni della Chiesa.10

Ho servito con molti dei Dodici che erano presenti e partecipi quando questa preziosa rivelazione è stata ricevuta. In conversazioni personali, ognuno di essi ha dato conferma della guida spirituale possente e unificatrice che loro e il presidente Kimball avevano sentito. Molti di loro hanno detto che è stata la rivelazione più potente mai ricevuta nella loro vita fino a quel momento o in seguito.11

Quelli di noi attualmente in servizio nel Quorum dei Dodici Apostoli sono stati benedetti ai nostri giorni nel ricevere importanti rivelazioni tramite profeti recenti.12 Il presidente Russell M. Nelson è stato un agente incaricato dal Signore specialmente per quanto riguarda le rivelazioni volte ad aiutare le famiglie a edificare santuari di fede nelle loro case, a radunare la dispersa Israele da entrambi i lati del velo e a benedire i membri che hanno ricevuto l’investitura nelle questioni relative alle sacre ordinanze del tempio.

Durante la conferenza generale di ottobre 2018, quando sono stati annunciati importanti cambiamenti per benedire le nostre case, io ho reso testimonianza che “nelle decisioni prese nel tempio dal Consiglio della Prima Presidenza e del Quorum dei Dodici Apostoli, […] dopo che il nostro amato profeta ha supplicato il Signore per ricevere una rivelazione […], tutti noi abbiamo ricevuto una possente conferma”13.

A quel tempo, altre rivelazioni relative alle sacre ordinanze del tempio erano state ricevute ma non erano state annunciate o messe in atto.14 Tale guida ha avuto inizio con una rivelazione profetica ricevuta individualmente dal presidente Russell M. Nelson e con una dolce e possente conferma data a coloro che hanno preso parte a questo processo. Il presidente Nelson ha coinvolto specificamente le sorelle che presiedono alle organizzazioni della Società di Soccorso, delle Giovani Donne e della Primaria. La guida definitiva, ricevuta nel tempio dalla Prima Presidenza e dal Quorum dei Dodici Apostoli, è stata profondamente spirituale e possente. Ognuno di noi sapeva di aver ricevuto gli intenti, la volontà e la voce del Signore.15

Dichiaro in tutta solennità che la rivelazione continua è stata ricevuta e viene ricevuta attualmente tramite i canali che il Signore ha stabilito. Rendo testimonianza che il nuovo proclama pronunciato questa mattina dal presidente Nelson è una rivelazione data per benedire tutte le persone.

Estendiamo a tutti un invito a nutrirsi abbondantemente alla tavola del Signore

Dichiariamo anche il nostro sentito desiderio di ricongiungerci con coloro che hanno avuto difficoltà con la propria testimonianza, che sono stati meno attivi o che hanno fatto cancellare il loro nome dai registri della Chiesa. Desideriamo nutrirci abbondantemente insieme a voi “delle parole di Cristo” alla tavola del Signore, per imparare le cose che tutti noi dobbiamo fare.16 Abbiamo bisogno di voi! La Chiesa ha bisogno di voi! Il Signore ha bisogno di voi! La nostra preghiera sentita è che vi uniate a noi nell’adorare il Salvatore del mondo. Sappiamo che alcuni di voi potrebbero aver subito offese, scortesie o altri comportamenti non cristiani. Sappiamo anche che alcuni hanno affrontato delle prove della loro fede che potrebbero non essere pienamente riconosciute, comprese o risolte.

Alcuni dei nostri membri più leali e fedeli hanno affrontato un periodo di prova della loro fede. Amo la storia vera di W. W. Phelps, che aveva abbandonato la Chiesa e testimoniato contro il profeta Joseph Smith in un tribunale del Missouri. Dopo essersi pentito, scrisse a Joseph queste parole: “Conosco la mia situazione, tu la conosci, Dio la conosce e voglio essere salvato se i miei amici mi aiutano”17. Joseph lo perdonò, lo mise di nuovo al lavoro e con amore scrisse: “Coloro che prima erano amici, alla fine lo sono di nuovo”18.

Fratelli e sorelle, indipendentemente dalla vostra situazione, vi prego di sapere che la Chiesa e i suoi membri vi riaccoglieranno!

La rivelazione personale come guida per la nostra vita

La rivelazione personale è a disposizione di tutti coloro che cercano umilmente la guida del Signore. È tanto importante quanto lo è la rivelazione profetica. La rivelazione personale e spirituale da parte dello Spirito Santo ha portato milioni di persone a ricevere la testimonianza necessaria per essere battezzate e confermate membri de La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

La rivelazione personale è la profonda benedizione che riceviamo dopo il battesimo, quando veniamo “santificati mediante il ricevimento dello Spirito Santo”19. Ricordo una speciale rivelazione spirituale che ebbi quando avevo quindici anni. Il mio caro fratello stava cercando guida dal Signore per sapere come rispondere al nostro amato padre, il quale non voleva che mio fratello svolgesse una missione. Anch’io pregai con intento sincero e ricevetti una rivelazione personale della veridicità del Vangelo.

Il ruolo dello Spirito Santo

La rivelazione personale si basa sulle verità spirituali ricevute dallo Spirito Santo.20 Lo Spirito Santo è Colui che rivela tutta la verità e ne rende testimonianza, specialmente di quella riguardante il Salvatore. Senza lo Spirito Santo non potremmo veramente sapere che Gesù è il Cristo. Il Suo ruolo fondamentale è quello di rendere testimonianza del Padre, del Figlio, dei Loro titoli e della Loro gloria.

Lo Spirito Santo può influire su tutti in modo possente.21 Questa influenza non sarà costante a meno che una persona non sia battezzata e riceva il dono dello Spirito Santo. Lo Spirito Santo funge anche da agente purificatore nel processo di pentimento e di perdono.

Lo Spirito comunica in modi meravigliosi. Il Signore ha usato questa bellissima descrizione:

“Io ti parlerò nella tua mente e nel tuo cuore mediante lo Spirito Santo, che verrà su di te e che dimorerà nel tuo cuore.

Ora ecco, questo è lo spirito di rivelazione”22.

Sebbene il suo impatto possa essere incredibilmente potente, il più delle volte giunge in modo quieto come una voce calma e sommessa.23 Nelle Scritture sono racchiusi molti esempi di come lo Spirito influenza la nostra mente, ad esempio sussurrando pace alla nostra mente25, occupando la nostra mente26, illuminando la nostra mente27 e persino inviando una voce nella nostra mente.27

Alcuni principi che ci preparano a ricevere rivelazione sono:

  • Pregare per ricevere guida spirituale. Dobbiamo cercare e chiedere28 con riverenza e umiltà, ed essere pazienti e sottomessi.29

  • Prepararsi per ricevere ispirazione. Per fare ciò dobbiamo essere in armonia con gli insegnamenti del Signore e dobbiamo obbedire ai Suoi comandamenti.

  • Prendere il sacramento degnamente. Quando lo facciamo, testimoniamo a Dio e facciamo alleanza con Lui di prendere su di noi il nome del Suo Santo Figlio, di ricordarci sempre di Lui e di obbedire ai Suoi comandamenti.

Questi principi ci preparano a ricevere, riconoscere e seguire i suggerimenti e la guida dello Spirito Santo. Tra questi suggerimenti vi sono “le cose che danno pace”, che “[portano] gioia [e] vita eterna”.30

La nostra preparazione spirituale migliora enormemente quando studiamo regolarmente le Scritture e le verità del Vangelo e riflettiamo nella nostra mente sulla guida che ricerchiamo. Ricordate però di essere pazienti e di confidare nei tempi del Signore. La guida ci viene data da un Signore onnisciente quando Egli “sceglie deliberatamente di istruirci”31.

La rivelazione nelle nostre chiamate e nei nostri incarichi

Lo Spirito Santo ci fornirà anche rivelazione nelle nostre chiamate e nei nostri incarichi. Secondo la mia esperienza, il più delle volte una significativa guida spirituale giunge quando stiamo cercando di benedire gli altri assolvendo le nostre responsabilità.

Ricordo che, quando ero un giovane vescovo, ricevetti una chiamata disperata da una coppia sposata poco prima di dover prendere un aereo per un impegno di lavoro. Prima del loro arrivo, supplicai il Signore per sapere come potevo benedirli. Mi fu rivelata la natura del problema e la risposta che avrei dovuto dare. Quella guida rivelata mi permise di assolvere le sacre responsabilità della mia chiamata come vescovo, nonostante la mia disponibilità di tempo molto limitata. Anche molti vescovi in tutto il mondo condividono con me questo stesso tipo di esperienze. Come presidente di palo, non solo ricevetti rivelazioni importanti, ma ricevetti anche delle correzioni personali che erano necessarie per adempiere gli scopi del Signore.

Vi assicuro che la guida rivelata può essere ricevuta da ognuno di noi mentre lavora umilmente nella vigna del Signore. La maggior parte delle volte, la nostra guida giunge dallo Spirito Santo. In alcune occasioni e per alcuni scopi, essa giunge direttamente dal Signore. Rendo personalmente testimonianza che ciò è vero. La guida per la Chiesa intera giunge al presidente e profeta della Chiesa.

Noi, come apostoli moderni, abbiamo avuto il privilegio di lavorare e di viaggiare con il nostro attuale profeta, il presidente Nelson. Parafraso ciò che Wilford Woodruff disse del profeta Joseph Smith, che è ugualmente vero per il presidente Nelson. Ho visto “lo Spirito di Dio [operare] con lui” e le “rivelazioni [che ha ricevuto] da Gesù Cristo, per poi constatarne l’adempimento”.32

La mia umile supplica oggi è che ognuno di noi ricerchi la rivelazione continua come guida per la propria vita e segua lo Spirito mentre adora Dio Padre nel nome del Salvatore, Gesù Cristo, di cui rendo testimonianza. Nel nome di Gesù Cristo. Amen.